SARDEGNA ESOTERICA


 

 

Un viaggio nel mistero della Sardegna, dove storia e spiritualità si intrecciano in una sacralità inviolata nei millenni. Esploreremo la terra dei giganti, tra gli enigmatici nuraghe, le incredibili Domus de Janas, fino ai vicoli di un’inedita Cagliari esoterica, con le sue storie e leggende.

 

26 settembre UDINE-TREVISO-CAGLIARI

Partenza dall’aeroporto di Treviso alle ore 12.25 con arrivo a Cagliari previsto per le ore 14.00. Trasferimento in hotel e visita alla splendida città che nei suoi quattro quartieri storici custodisce vicende millenarie che vanno dalla preistoria al governo sabaudo. Da visitare è sicuramente il quartiere fortificato del Castello, situato su una rocca che domina la città e ricco di monumenti di rara bellezza: tra questi, oltre allo stesso Castello, il Bastione di Saint Remy, di epoca medievale, le Torri dell’Elefante e di S. Pancrazio e l’elegante Cattedrale di Santa Maria, situata nella splendida Piazza Palazzo, che ospita anche il Palazzo Regio.

Anche al di fuori del quartiere del Castello, Cagliari è ricca di attrattive, come l'Anfiteatro e la Villa di Tigellio, preziosi resti di epoca romana, la Necropoli di Tuvixeddu, con centinaia di tombe databili tra il VI secolo a.C. e il I secolo d. C., la Grotta della Vipera e la Basilica di San Saturnio, fondata nel V-VI secolo, documento prezioso della Cagliari altomedievale.

Da visitare sono anche i quartieri di Stampace, Marina e Villanova. Il primo era il quartiere dei borghesi e dei mercanti, il secondo dei pescatori e dei marinai, il terzo dei pastori e dei contadini.

Si passeggerà nel centro storico tra antichi bastioni e stradine pittoresche su cui si affacciano imponenti dimore nobiliari, tra quartieri storici con vista sul mare e terrazze panoramiche.

Ma Cagliari possiede quindi storia, cultura ma anche notevoli attrazioni naturalistiche: la laguna di Cagliari, il parco di Molentargius-Saline famosa per l’incredibile spettacolo dei fenicotteri rosa e naturalmente le spiagge… 

 

27 settembre GONI

Colazione in hotel e partenza in pullman privato per Goni. Visita a Pranu Mutteddu, luogo magico di forte energia. Un’area archeologica di circa 200.000 metri quadrati con una concentrazione di menhir e megaliti tra le più elevate di tutta la Sardegna. Circa sessanta e variamente distribuiti, talvolta a coppie, oppure su lunghi filari o ancora a circolo esattamente come nel circolo megalitico preistorico di Stonehenge in Inghilterra. In questa area sacra, vi si trovano i sepolcri di Pranu Mutteddu e di Nuraxeddu, attorniati da gruppi di menhir. Dall’altra parte della strada si può visitare anche la necropoli ipogeica a Domus de Janas di Genna Accas, con tre circoli tombali. Poco lontano, attraverso un affascinante percorso in salita di 300 metri tra muretti a secco e folta vegetazione, sorge il Nuraghe Goni, struttura monotorre dal quale si potrà ammirare uno splendido panorama sul lago Mulargia.

 

28 settembre PAULILATINO

Prima colazione in hotel, partenza per Paulilatino. Circondato da sugherete, macchia mediterranea, oliveti e vigneti irrorati da sorgenti, Paulilatino offre scorci di natura incontaminata ed è famoso per le testimonianze preistoriche: Domus de Janas, dolmen, menhir e ben 110 siti nuragici, tra cui spicca, a quattro chilometri dal paese, il santuario di santa Cristina (XII-VIII secolo a.C.), la più perfetta e affascinante architettura nuragica sacra. Si visiterà il tempio a pozzo, abbracciato da un recinto a forma di serratura, il nuraghe Santa Cristina, alto sei metri e largo 13, cui si addossano capanne abitate da età nuragica al Medioevo. Da non perdere anche i nuraghi Battizzonis e Lugherras e la vicina tomba di Giganti con rara stele quadrangolare. Le più note tombe di Giganti sono quelle di Goronna, di cui una, lunga 25 metri, è tra le più grandi dell’Isola.  Si visiterà il centro di Paulilatino che conserva ancora in parte la tipologia caratteristica dei paesi del centro Sardegna, con le casette basse realizzate tutte in nero basalto, con portali ‘aragonesi’ e balconi di ferro battuto che fanno assumere contorni da fiaba al borgo. Pomeriggio visita ad Oristano, la città principale della parte centro-occidentale della Sardegna, che con i suoi monumenti e la sua intensa storia rappresenta l’anima nobile dell’Isola. Si visiterà un centro storico affascinante, ricco di palazzi, fortificazioni, torri ed edifici religiosi. Degni di nota la Torre di San Cristoforo e il monumento della Giudicessa Eleonora promotrice della Carta de Logu, uno dei primi codici di leggi scritti in Europa, ma anche le Chiese di San Francesco e di Santa Chiara e la Cattedrale di Santa Maria Assunta. Imperdibile una passeggiata a Torregrande, la spiaggia oristanese per eccellenza. 

 

29 settembre BARUMINI

Prima colazione in hotel e trasferimento a Barumini, che fu il centro principale di un territorio ricchissimo, è uno dei luoghi di cultura più affascinanti dell’Isola. All’ingresso dell’abitato sorge un complesso monumentale che l’ha reso famoso nel mondo: su Nuraxi, unico sito archeologico della Sardegna dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO (1997). Non solo il più imponente (e meglio conservato) tra i trenta siti nuragici vicini, ma soprattutto la più preziosa eredità che la civiltà nuragica ci ha lasciato. Interamente realizzato in blocchi di basalto, presenta una stratificazione di duemila anni, dal XVI a.C. al VII secolo d.C. É un nuraghe complesso, composto da bastione con una torre centrale (alta 18 metri) e quattro angolari, e intorno da un labirinto di 50 capanne (risalenti al Bronzo finale), pozzi e cisterne. Le origini preistoriche di Barumini sono testimoniate anche da un altro nuraghe trilobato, al centro del paese, risalente al XVI secolo a.C., il Nuraxi e’ Cresia (‘nuraghe della chiesa’) venuto alla luce durante il restauro di Casa Zapata. Interessante la visita al museo archeologico.

Trasferimento a Fluminimaggiore e visita al Tempio di Antas, suggestivo tempio punico-romano e uno dei massimi monumenti dell’Antichità sarda, raggiungibile da un sentiero tracciato già dai romani. In una vallata rigogliosa, si ammirerà una gradinata di tre ripiani (in origine di più) e un podio ornato da eleganti colonne delimitanti le aree votive. Nato come santuario nuragico (IX secolo a.C.), visse le fasi cartaginese e punico-ellenistica. Durante l’epoca romana il tempio conobbe il massimo splendore. Una tomba vicina ha restituito il bronzetto di una divinità: forse il Sardus Pater o il dio punico Sid, trasposizione della divinità locale Babai. Nel museo archeologico sono esposti oltre a quelli del tempio, reperti prenuragici, nuragici, fenicio-punici, romani e medievali del territorio. Si proseguirà per Masua, nel territorio di Iglesias, dal promontorio dove si potrà ammirare una vista mozzafiato sullo spettacolare Pan di Zucchero, monumento naturale modellato dal tempo, un’enorme zolla zuccherosa sospesa in mezzo al mare.

Rientro a Cagliari in hotel per la cena ed il pernottamento.

 

30 settembre CAGLIARI-TREVISO-RIENTRO

Giornata dedicata al completamento della visita di Cagliari con la visita all’imperdibile Museo Archeologico Nazionale per ammirare le statue dei Giganti di Monte Prama, le splendide opere scultoree nuragiche.

Tempo libero a disposizione, alla scoperta di angoli suggestivi tra le viuzze del centro storico, con i suoi piccoli negozi e locali tipici tra i quali sarà piacevole gironzolare in cerca di ricordi da portarsi a casa.

Trasferimento all’aeroporto di Cagliari in tempo per il volo di rientro delle ore 19,20.

 

Il viaggio sarà condotto da:

Maria Gabriella Santolisier: Naturopata, diplomata all'Istituto di Medicina Psicosomatica Riza e specializzata presso l'università di Milano. Creatrice del metodo di aiuto olistico “dimadreinma-dre”.

Scrittrice, ha collaborato anche con diversi articoli specialistici su riviste nazionali come Scienza e Conoscenza. Studiosa di materie filosofiche, conoscitrice e ricercatrice esoterica, è da sempre interessata ai misteri e alle antiche tradizioni della sua terra. Vive e lavora a Cagliari.

                                           ==============================

 

Volo Ryanair

26/9  Treviso / Cagliari – part.12,25 arr.14,00

30/9  Cagliari / Treviso  - part.19,20 arr.20,50

 

Bagaglio a mano max 10 kg. (dim.55x40x20)

Bagaglio da imbarcare da 20 kg. Euro 34

 

Quota voli soggetta a riconferma in base alla disponibilità effettiva alla data di prenotazione.

 

Sistemazione delle quattro notti presso strutture alberghiere a 4* o di qualità equivalente.

 

- Quota di partecipazione per persona euro 850,00;

- Supplemento camera singola euro 200,00;

- Per la prenotazione è necessario un anticipo di euro 400,00.

 

La quota è comprensiva di:

- volo di linea a/r Treviso/Cagliari

- 4 pernottamenti con sistemazione in camere doppie standard con servizi privati;

- trattamento con prima colazione;

- trasferimenti in pullman privato come da programma;

- accompagnamento del gruppo a cura di Maria Gabriella Santolisier

- assicurazione medica/bagaglio.

 

La quota non è comprensiva di:

- pranzi e cene;

- eventuali ingressi;

- eventuale sistemazione in camera singola;

- bevande e caffè extra;

 

Viaggio effettuabile con un minimo di 10 persone e a numero chiuso.

Il programma e l’ordine delle visite potrebbero subire delle modifiche per motivi organizzativi senza alterare la qualità dei servizi.

 

Info e prenotazioni presso Libreria Perlanima - Udine

mail:libreriaperlanima@libero.it       Tel. 04321482067

 

Organizzazione tecnica AbacoViaggi s.r.l. REA 236389. Estremi polizza assicurativa: RC professionale UnipolSai Spa n°150387157" P.IVA 0290253027