LA FRANCIA NASCOSTA

5 – 12 maggio 2019

Un viaggio nel mistero della Francia, che inizia con Vezelay, luogo collegato a Maria Maddalena, e si arricchisce di nuove prospettive legate al sacro con Mont Saint Michel e Notre Dame di Chartres, in un intreccio di storia, esoterismo ed alchimia. Attraversando i luoghi dei crociati e dell’ordine dei templari, sino a toccare un mondo magico fatato con la visita alla foresta di Broceliande.

 

                5 maggio UDINE – MILANO  - LIONE

Trattamento: pranzo libero, cena in hotel

Partenza in pullman da Udine, tappa a Milano e arrivo nel tardo pomeriggio a Lione.

Come Torino e Praga, anche Lione rientra nel triangolo dell’esoterismo, costituendo il cosiddetto “Triangolo di Magia Bianca”. Con il suo passato di città templare, Lione fu sede nei secoli di particolari eventi a matrice esoterica e religiosa. Fu proprio qui che il Conte di Cagliostro fondò nel 1786 la prima Loggia del Rito Egizio della Massoneria e sempre qui che a tutt’oggi ha sede il Presidio dell’Ordine dei Cavalieri Templari.

A Lione l’esoterismo è ovunque, anche nella natura: qui confluiscono due corsi d’acqua dalle caratteristiche energetiche opposte, una femminile (la Saona) e l’altra maschile (il Rodano).

Fu l’antichissima Lugdunum Segusianorum (la “città di Lug”, il dio celtico del sole e delle messi, che aveva come animale totem il leone), ed anche il massimo centro francese per il culto della dea Cibele, la Grande Madre della Frigia, adorata sotto forma di pietra nera. Là dove un tempo sorgeva il suo grandioso tempio, sulla cima della collina di Fourviere, venne in seguito edificata la grande Basilica di Notre-Dame: l’antico culto sarebbe perpetuato con la statua di una Madonna Nera.

Lione è l'archetipo della città storica, riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall'UNESCO.

Si visiterà la Città Vecchia, caratterizzato da un intricato sistema viario, con i tipici “traboules” (espressione locale con cui si indica una sorta di passaggi coperti che attraversano i cortili delle case collegando tra loro le vie principali). D’obbligo una tappa alla raffinata Cattedrale di San Giovanni dalle forme gotiche e romaniche, ma anche al pittoresco quartiere di Saint Paul o alla turistica Rue du Boeuf, contornata da splendidi edifici rinascimentali. Sulla penisola tra i due fiumi sorge la Lione moderna ricca del museo delle belle arti, della chiesa di S. Bonaventura nel rione dei Cordeliers, di piazza Bellecour, quadrangolare ed armonica, una delle più vaste di Francia.

Una città in cui antico e moderno convivono e si integrano perfettamente.

Sistemazione in hotel per la cena ed il pernottamento.

 

                6 maggio: VEZELAY - TROYES

Trattamento: colazione in hotel, pranzo libero, cena in hotel

Prima colazione in albergo e partenza per Vezelay, piccolo borgo medievale della Yonne in Borgogna dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Arrivare a Vézelay è una grande emozione: un ambiente senza tempo, i vicoli scoscesi, le case romaniche e le potenti mura da scoprire durante una passeggiata sul cammino di ronda.

Situata sulla via Lemovicense, fu un importante centro di pellegrinaggi medievali ed è ancora uno dei quattro percorsi che attraversano la Francia e che portano a Santiago di Compostela. 

Sulla collina sorge la Basilica di Santa Maddalena di Vezelay, un capolavoro di arte romanica borgognona, famosa per le reliquie di S. Maddalena e perché fu il punto di partenza della Seconda e la Terza Crociata dirette rispettivamente da San Bernardo e da Riccardo Cuor di Leone ed il re di Francia.

Trasferimento a Troyes, città medievale situata sulla Senna nella regione dello Champagne-Ardenne che ha splendidamente conservato il suo passato ricco di storia. Classificata come Città d’Arte e di Storia per la grande concentrazione di case a graticcio risalenti al XVI secolo, per i Palazzi Rinasci-mentali, le strette vie del centro, le magnifiche vetrate e per le 9 chiese tutelate dai beni culturali, tra le quali la colossale Cattedrale di San Pietro e Paolo e la chiesa più antica dedicata a Maria Maddalena. Storicamente si ricorda che la Chiesa realizzò a Troyes diversi Concili. Il più noto per il lancio della Prima Crociata per la Terrasanta, nel 1095 e poi nel 1129, qui fu istituito l’Ordine dei Cavalieri Templari.

Sistemazione in hotel per la cena ed il pernottamento.

 

                7 maggio: ROUEN

Trattamento: colazione in hotel, pranzo libero, cena in hotel

Colazione in hotel e partenza per Rouen, perla indiscussa della Normandia, un vero e proprio gioiello architettonico. E’ attraversata dalla Senna che divide la parte antica, il bellissimo centro storico della città, dalla parte moderna industriale. In origine città celtica, poi romana, invasa dai normanni, infine ducato francese spesso vittima di invasioni, è tra le più importanti città d’arte di Francia, tanto da meritarsi l’appellativo di Ville Museé, città museo. Il centro ha conservato l’impronta medioevale con le classiche case a graticcio ligneo e lo skyline è dominato dalle immense guglie della Cattedrale di Notre Dame (con i suoi 151 metri è la guglia più alta di Francia), sopravvissuta miracolosamente ai bombardamenti della seconda guerra mondiale e resa famosa anche dai dipinti di Claude Monet. Uno dei monumenti più importanti da visitare è il magnifico Palazzo di Giustizia e il Gros-Horloge di Rouen, che trova il suo posto nella torre civica della città ed è uno degli orologi più antichi e belli d’Europa, con figure allegoriche che rappresentano i giorni e le fasi lunari. Suggestivo e da non perdere è la Piazza del Vecchio Mercato, luogo mistico ed intenso dove fu messa al rogo Giovanna d’Arco. Qui sorge una piccola chiesa per ricordarla, e nelle vicinanze una torre, parte di un edificio in cui l’eroina francese fu imprigionata in attesa dell’esecuzione.  Da vedere anche l’Historial Jeanne d’Arc, dove con le tecnologie più moderne si rivive la storia della Santa. Sistemazione in hotel per la cena ed il pernottamento.

 

                8 maggio:  MONT SAINT MICHEL

Trattamento: colazione in hotel, pranzo libero, cena in hotel

Prima colazione in hotel e partenza per Mont Sant Michel, un isolotto collocato sulla baia che ne prende il nome e si apre sull’oceano. Sicuramente uno dei luoghi più interessanti ed affascinanti al mondo, anche conosciuto come "la Meraviglia dell'Occidente" o “ottava meraviglia del mondo” per la sua straordinaria bellezza, classificato dal 1979 come Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO. Fu anticamente un sito celtico e seguì tutte le vicissitudini storiche della Francia, dai Romani a Napoleone, compreso un lunghissimo assedio durato anni, resistendo agli inglesi.

Si tratta di un luogo incantato, che sembra uscito da un libro di fiabe, carico di storia millenaria e di leggende, pronto a regalare emozioni inaspettate. Grazie alla sua magnifica baia, al fascino del borgo medievale circondato da mura, alla maestosità dell'Abbazia e al meraviglioso spettacolo delle maree sigiziali, Mont Saint-Michel è uno dei siti più visitati di tutta la Francia. Mont Saint-Michel prende il nome dal santo protettore San Michele Arcangelo, a cui è dedicata l’imponente Abbazia. La storia vuole che l'arcangelo Michele sia apparso tre volte in sogno al vescovo d'Avranches, Aubert, ordinandogli di costruire una chiesa in suo onore su quel piccolo isolotto roccioso. Le prime due volte il vescovo ignorò le richieste del Santo finché questi, infuriato, gli perforò il cranio con un tocco del suo dito e solo allora il vescovo si decise ad adempiere alle richieste dell’arcangelo. Oltre alla sua Abbazia e alle sue costruzioni antiche, Mont Saint Michel è noto per essere teatro dell’incredibile fenomeno delle maree, lo straordinario spettacolo offerto dalla natura e che ogni giorno perpetua il suo moto ponendo i suoi visitatori in una dimensione irreale, unica al mondo. Mont Sant Michel si trova sulla famosa Linea di San Michele, che in linea retta unisce un’abbazia in Cornovaglia e la Terrasanta, attraversando anche la Sacra di S.Michele a Susa (Torino) e Monte S.Angelo in Puglia.  Sistemazione in hotel per la cena ed il pernottamento.

 

                9 maggio: FORESTA BROCELIANDE

Trattamento: colazione in hotel, pranzo libero, cena in hotel

Prima colazione in hotel e partenza per Broceliande la foresta primitiva, regno dell'incantesimo e della magia. Entrare e percorrere i mille sentieri che si perdono nell'ombra degli alberi e si ritrovano in un raggio di sole è un'esperienza che cattura l'anima. E qui, suggestionati dall'incanto naturale, è facile sentire, portati dal vento, suoni antichi e antichi sospiri che parlano di amori, di lotte, di sortilegi: è il mondo di Mago Merlino, dell'amata Viviana, di Lancillotto e Ginevra, di Re Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda che sembra tornare a vivere sollecitando un'immaginazione fanciullesca.

Tra rami intrecciati e rocce coperte di muschio vellutato, si va quindi alla ricerca della tomba di Merlino, un complesso roccioso sotto cui i visitatori lasciano bigliettini per chiedere favori magici. Poi si scopre la "Fontana dell'eterna giovinezza", dove Merlino si bagnava prima di ogni incontro amoroso con Viviana e dove ogni turista, tentato, attinge l'acqua, forse sperando in un rinnovato vigore. Ed ecco ancora la "Valle senza ritorno" della fata Morgana, che trasformava in rocce gli amanti infedeli; ecco lo "Stagno delle fate", dove tra i mille riflessi dell'acqua appaiono strane figure.

In questo luogo tutto è magia, tutto incanta e affascina, ma Broceliande è anche realtà e storia. Antico nome dell'attuale foresta di Paimpont, a sud ovest di Rennes, è ciò che oggi resta dell'immensa foresta Armoricana, e tra la sua fitta vegetazione custodisce castelli, abbazie e piccoli borghi.

Si visiterà il borgo di Paimpont con la celebre abbazia ed il castello, ma anche i castelli di Trecesson e Comper che, circondato da verdi prati, è considerato il depositario delle vicende di Mago Merlino e della storia del tempo.

Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

                10 maggio: CHARTRES - BOURGES

Trattamento: colazione in hotel, pranzo libero, cena in hotel

Prima colazione in albergo e partenza per Chartre. La più bella e misteriosa Cattedrale dell’Occidente si trova nell’omonima cittadina, talmente famosa, da richiamare milioni di pellegrini che giungono da ogni parte del mondo. Costruita inizialmente su un santuario celtico, la Cattedrale fu realizzata per volontà e con i finanziamenti dell’Ordine Templare, che lì riversarono antiche conoscenze esoteriche e di geometria sacra, nonché tecniche costruttive tuttora segrete. Anche la cattedrale di Chartres, come tutte le “Notre Dame” di Francia è stata dedicata dai templari a Maddalena. Il fascino della costruzione ampia e ricca di particolari é pervasa da ricorrenze matematiche e geometriche che rimandano a culture lontane, alchemiche ed iniziatiche. Misura ben 130 metri di lunghezza e 32 di larghezza, con 200 statue e 176 grandi vetrate, che grazie al nuovo stile gotico, la rendono leggera allo sguardo, luminosa e ricca di significati anche esoterici. Tra le grandi statue e le decorazioni, appaiono immagini che rimandano ad una storia di misteri, in parte occultati, come quelli di Melchisedek e alla Vergine nera, preciso riferimento a Maria Maddalena ed anche misterioso pozzo di acqua miracolosa profondo 33 metri. Spettacolari sono le vetrate del XII secolo, prodotte con materie prime e metodi artigianali allora sconosciuti. Un trionfo di colori, immagini, simboli, che lascia senza fiato. Ma la vera meraviglia della cattedrale di Chartres, è il fantastico labirinto, simbolo del cammino personale di ognuno verso la Gerusalemme celeste, simboleggiata dall’intera Cattedrale. Un percorso iniziatico che migliaia di persone vengono a fare da secoli. Nel pomeriggio, si riprenderà il viaggio alla volta di Bourges. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

                11 maggio:  BOURGES - LIONE

Trattamento: colazione in hotel, pranzo libero, cena in hotel

Prima colazione in albergo e visita a Bourges, splendida cittadina dal forte carattere culturale con i suoi musei, festival, spettacoli e concerti. E’ uno dei luoghi più antichi di Francia, fondato dai Celti, fu assediata e distrutta dopo un cruento massacro da Cesare, durante la sua conquista della Gallia. Nel Medioevo fu un importante centro religioso, un fulcro delle lotte tra i potenti di Francia ed una delle capitali europee dell’alchimia. La città mantiene una classica impronta medievale, possedendo numerose case a graticcio che si affacciano sui vicoli lastricati lungo il periodo dei bastioni gallo-romani. Si ammirerà la ricchezza architettonica di palazzi e chiese in stile gotico e rinascimentale tra cui spicca la Cattedrale St. Etienne, a ragione considerata tra le più belle chiese di Francia, patrimonio UNESCO che si staglia nella città. Splendido esempio di stile gotico, celebre per le dimensioni eccezionali e le vetrate che creano un suggestivo gioco di colori e luci. Immancabile la visita al monumento di Jacques Coeur, il cittadino più rappresentativo di Bourges, famoso mercante e alchimi-sta.  Trasferimento a Lione, visita libera alla città, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

                12 maggio:  RIENTRO IN ITALIA

Trattamento: colazione in hotel, pranzo libero

Prima colazione in albergo. Partenza per il rientro con pranzo in prossimità di Milano, arrivo nel primo pomeriggio a Milano ed in serata a Udine.

 

Il viaggio sarà condotto da:

Annamaria Bona. Artista e stilista, modifica le proprie scelte esistenziali nel momento in cui comincia ad avere contatti con le dimensioni superiori che plasmano il suo percorso. Libera ricercatrice dello Spirito, coltiva interessi nel campo delle energie sottili e diffonde i messaggi che riceve dalle sue Guide Spirituali.

Da anni conduce ricerche sui cerchi nel grano ed è autrice di diversi libri sull’argomento.

Partecipa inoltre a convegni e tiene conferenze e seminari in tutta Italia.

 

Gian Marco Bragadin. Da anni Bragadin ha iniziato un cammino di ricerca spirituale, viaggiando in mezzo mondo, per incontrare Sai Baba in India e il Tao in Cina, per esplorare le antiche civiltà, dall'Egitto al Messico e al Perù. Si è fatto "operare" dai guaritori filippini ed ha incontrato gli sciamani in Africa, i monaci del Nepal, i frati di Assisi, maestri di yoga e meditazione, medium e sensitivi e ricercatori dello Spirito. Il suo grande desiderio di conoscenza lo ha portato da anni ad intraprendere una profonda ricerca storico-esoterica sull'Ordine Templare di cui è grande conoscitore ed estimatore. Insieme ad Annamaria Bona, condivide l'interesse per la figura di Maria Maddalena e con lei è coautore del libro “Cristo e Maddalena, l'Unione Cosmica”.

 

                                             ==============================

 

Sistemazione delle cinque notti presso strutture alberghiere a 4* o di qualità equivalente.

 

- Quota di partecipazione per persona euro 1650,00;

- Supplemento camera singola euro 350,00;

- Per la prenotazione è necessario un anticipo di euro 400,00.

 

La quota è comprensiva di:

- 7 pernottamenti con sistemazione in camere doppie standard con servizi privati;

- trattamento mezza pensione;

- trasferimenti in pullman privato come da programma;

- accompagnamento del gruppo a cura di Annamaria Bona e Gianmarco Bragadin;

- assicurazione medica/bagaglio.

 

La quota non è comprensiva di:

- pranzi;

- eventuali ingressi;

- eventuale sistemazione in camera singola;

- bevande e caffè extra;

 

Viaggio effettuabile con un minimo di 15 persone e a numero chiuso.

Il programma e l’ordine delle visite potrebbero subire delle modifiche per motivi organizzativi senza alterare la qualità dei servizi.

Il termine ultimo per l’iscrizione è sabato 20 aprile 2019.

 

Info e prenotazioni presso Libreria Perlanima - Udine

mail:libreriaperlanima@libero.it

Tel. 04321482067

 

Organizzazione tecnica AbacoViaggi s.r.l. REA 236389. Estremi polizza assicurativa: RC professionale UnipolSai Spa n°150387157" P.IVA 0290253027