Calendario Eventi

ROMANIA ESOTERICA

17-28 agosto 2019


 Un viaggio unico, in un paese da sempre avvolto nel mistero, con le sue leggende e le sue antiche tradizioni capaci di unire il passato con il presente. Un percorso mistico tra leggendari castelli e straordinari monasteri, misteriosi luoghi energetici immersi in un paesaggio naturale ed incontaminato.

 


17 agosto: UDINE / BUDAPEST 

Trattamento: pernottamento e prima colazione.

Partenza in pullman privato da Udine e arrivo nel pomeriggio a Budapest, signorile e imponente città protagonista della storia europea, “città ponte” tra Europa dell’Est ed Europa dell’Ovest, profondamente influenzata dalla tradizione culturale dell’Impero austro-ungarico, ma anche da quella romana, turca, e soprattutto, quella sovietica. Definita “la Parigi dell’est”, è attraversata dal Danubio che divide la città in tre zone storiche: Obuda e Buda sulla riva occidentale, e Pest su quella orientale. Obuda è il passato remoto di Budapest, “l’oppidum romano” e le “vestigia di Aquincum”; Buda è lo splendore rinascimentale e barocco della città; Pest è l’anima ottocentesca e moderna della capitale ungherese e il suo centro direzionale.  Le due sponde del Danubio sono unite da nove bellissimi ponti, tra i quali l’imperdibile Ponte delle catene. Simbolo storico-culturale non solo della città, ma dell’intera nazione è il Castello di Buda, che domina dall’alto, all’interno del quale si possono visitare chiese, edifici pubblici, palazzi medievali, il Museo storico e la Galleria Nazionale. Si visiteranno la splendida Basilica di Santo Stefano, la Sinagoga (la più grande d’Europa), il magnifico Palazzo del Parlamento che si affaccia sul Danubio, nonchè l’Andrassi Boulevard, la più bella strada di Budapest con i suoi ristoranti, teatri e negozi lussuosi.

Trasferimento in hotel, cena libera e pernottamento.

 

18 agosto: TIMISOARA 

Trattamento: pernottamento e prima colazione.

Prima colazione in hotel e partenza per Timisoara, chiamata anche “Piccola Vienna” o “Città Giardino” per la sua architettura secessionista simile a quella di Vienna. Fondata nel 1212 sul sito di un antico fortilizio romano chiamato Castrum Regium Temi, Timisoara è una città culturalmente molto vivace grazie ai molti giovani che frequentano l’Università, i teatri, gallerie d’arte e i musei.

Si visiterà la Piata Victoriei o Piazza della Vittoria, che si estende in lunghezza ed è il corso principale della città, pieno di negozi e ristoranti di lusso, eleganti palazzi barocchi, l’imponente Cattedrale Metropolitana Ortodossa Rumena con un bellissimo tetto di tegole a mosaico colorate ed il Teatro dell’Opera. Nel quartiere vecchio della città si trova Piata Libertatiio Piazza della Libertà, il nucleo più antico di Timisoara, ma anche la più bella Piata Unirii o Piazza dell’Unione, con i suoi splendidi edifici in stile barocco, il Palazzo Barocco, la Cattedrale Cattolica, il Vicariato Serbo e il Monumento alla Santa Trinità. Sarà possibile visitare la Grande Sinagoga, il Bastion o Fortificazione di Maria Theresia, il bellissimo Castello Huniade con al suo interno il Museo di Storia, il Museo del villaggio di Banat per un viaggio nella tradizione abitativa ed etnografico di Timisoara.

Trasferimento in hotel, cena libera e pernottamento.

 

19 agosto: TIMISOARA / SARMIZEGETUSA 

Trattamento: pernottamento e prima colazione.

Prima colazione in hotel e completamento della visita alla città di Timisoara. Partenza per Sarmizegetusa, luogo straordinario dove storia e misticismo si fondono in armonia tra verità storiche, scoperte archeologiche sorprendenti, storie di antichi tesori rubati e risonanze con la terra mitica di Shambala. Definite come la “Stonehenge d’Oriente” e dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, le Fortezze Daciche di Sarmizegetusa sono il luogo più affascinante della Romania e per gli archeologi di tutto il mondo questo insediamento resta ancora avvolto nel mistero. Alcuni lo definiscono un centro astronomico-astrologico, altri un portale per comunicare con universi paralleli, comunque una rilevante fonte energetica.

Questa era la terra dei daci, il popolo misterioso e fiero, il più coraggioso e giusto della Tracia, secondo Erodoto. Per Platone, invece, era il popolo che credeva nell’immortalità dell’anima, e che considerava la morte come un viaggio per ricongiungersi a Dio, nella consapevolezza di acquisire l’immortalità. Sarmizegetusa era una vera fortezza naturale, imprendibile, circondata da foreste impenetrabili. Eretta in cima ad una rupe alta 1200 metri, la fortezza era il centro strategico di difesa, comprendente sei cittadelle e considerata la città fortificata più sviluppata tra i centri politici e religiosi europei dell’epoca.

Dopo aver varcato le mura della città si attraversa un pezzo di bosco e si giunge alla radura dove si trova l’area sacra, luogo di grande suggestione. Si possono ammirare i resti delle imponenti mura e la strada lastricata che portava all’ampia spianata dove si trovavano i templi. L’area sacra è composta da due edifici circolari, il più grande formato di 104 anelli di andesite, con una fila di pilastri parallelepipedi e, verso il centro, altre due file di pali lignei coperti da lastre di terracotta, la prima, circolare, la seconda a ferro di cavallo. La disposizione dei pilastri di andesite presenta un particolare interessante: la loro divisione in 30 gruppi di 7 pilastri, fa pensare a un rapporto tra questo santuario e certi fenomeni celesti e persino all’ipotesi che il monumento fosse la rappresentazione architettonica del calendario dacico.

Trasferimento in hotel per la cena ed il pernottamento.

 

 20 e 21 agosto: POLOVRAGI 

Trattamento: pernottamento e prima colazione.

Prima colazione in hotel e partenza per Polovragi, situato nella regione storica dell’Oltenia, territorio abitato fin dai tempi più antichi, in cui ricerche archeologiche hanno documentato insediamenti di epoca Dacia. Incastonati in un paesaggio di verdissime e boscose colline si trovano numerosi monasteri, tra i quali il bellissimo Monastero di Polovragi, monumento storico di grande valore culturale e spirituale, costruito nel 1505. Si visiterà la Grotta di Polovragi con oltre 9300 metri di gallerie delle quali 800 visitabili, al cui interno si trovano tracce dell’Epoca del Bronzo e il trono di Zalmoxis, dio dei Traci. Nelle vicinanze anche la grotta di Muierii il cui nome deriva dal fatto che qui si nascondevano le donne con i bambini e gli anziani dagli attacchi turchi e tartari, e l’originalissimo Podul lui Domnezeu un ponte naturale alto 22 metriImmancabile una visita ad Horezu, famosissima per le sue ceramiche ma anche per il suo splendido Monastero fortificato, uno dei più bei monasteri della Romania, incluso nel Patrimonio UNESCO. Durante il tragitto, una piccola sosta al Museo Trovantilor, una riserva naturale trasformata in un museo a cielo aperto ed è qui che si trovano delle strane e particolari pietre chiamate “trovants” che oltre ad essere un vero mistero per i geologi, hanno due particolarità: sono in grado di ‘crescere’ come gli esseri viventi, oltre che di spostarsi.

Si trascorreranno due notti nello stesso hotel. Anche la cena sarà servita in hotel.


 22 agosto: SINCA VECHE  / BRAN  / SINAIA 

Trattamento: pernottamento e prima colazione.

Subito dopo la colazione, trasferimento per Sinca Veche, un posto meraviglioso, come se fosse emerso da una fiaba, tra i Monti Făgăraş e Perişani. Un ambiente rupestre, interamente scavato nella pietra, dove avvengono fenomeni che sembrano superare la normalità. Nel corso del tempo, il misterioso ambiente ha ricevuto diversi nomi, come: "Il tempio del Destino", "Il Tempio della preghiera", "Il monastero scavato nella roccia", "La Grotta di Şinca Veche". E’ stata nominata anche "Il Tempio degli Extraterrestri", a causa di una serie di fenomeni bizzarri che si sono verificati lì. Il tempio non può essere datato con precisione, ma sembra che potrebbe avere più di 7000 anni, mentre il monastero annesso, come luogo di culto ortodosso, esiste dal 1742 circa. Qui arrivano in pellegrinaggio tutti i tipi di persone in cerca di spazi spirituali speciali: pellegrini, persone spirituali, credenti, ma anche molti archeologi, speleologi, rabdomanti per studiare il luogo ed i fenomeni paranormali e strani che accadono qui.

Si proseguirà per Bran, magico luogo della Transilvania, dove si trova il famosissimo Castello di Bran, possente costruzione del ‘300, ex residenza reale ed importane monumento nazionale ritenuto luogo di ispirazione della leggenda di Dracula, il principe sanguinario. Dopo la doverosa visita al castello, si proseguirà alla volta di Sinaia, sui monti Bucegii.

Trasferimento in hotel per la cena ed il pernottamento.

 

 23 agosto: SINAIA

Trattamento: pernottamento e prima colazione.

Prima colazione e visita al bellissimo Castello Peles, definito come “la Perla della Transilvania”. Un castello fiabesco, romantico, regale, incantevole, situato in uno scenario magnifico, circondato dai maestosi Monti Carpați.  Una vera meraviglia architettonica immersa in un paesaggio fantastico, con giardini disposti a terrazze, circondato da fitte foreste. Considerato tra i più belli dell’Europa, il castello è un capolavoro di architettura eclettica dominato dallo stile neorinascimentale tedesco. Voluto dal re Carlo I della Romania e dalla sua famiglia, gli Hohenzollern, il castello fu eretto tra il 1873 e 1883.

La giornata continua con la visita delle misteriose montagne di Bucegii, avvolte da secoli da un’aura di singolare esoterismo, così come sono singolari le sue attrazioni di origine geologica: la famosissima e misteriosa struttura rocciosa scolpita dal vento, a 2200 metri di altitudine, considerata una Sfinge al pari di quella di Giza e le Rocce di Babele, formazioni di rocce a forma di fungo, risultanti dall’erosione del tempo. Si visiterà la Grotta Ialomitei, antico rifugio e luogo di preghiera dei Daci, la stupefacente Cheile Zanoagei ed il bellissimo lago Bolboci.

Trasferimento in hotel, cena libera e pernottamento.


 24 agosto: BRASOV / PIATRA NEAMT 

Trattamento: pernottamento e prima colazione.

Prima colazione e partenza per Brasov, la più bella città medievale della Romania, e fa parte delle sette città sassoni della Transilvania. E’ una delle più antiche città d’Europa, fondata dai cavalieri teutonici nel 1211 e fortificata dai sassoni nel 1235. Brașov è un piccolo centro cosmopolita, che conserva in maniera evidente la struttura medievale, con il suo dedalo di stradine dove si affacciano palazzi dai colori pastello, le facciate barocche, le guglie gotiche. Le imponenti mura di cinta, costruite nel XV secolo, lunghe 3 chilometri e alte 12 metri, la rendono la città più fortificata della Transilvania. Si visiterà l’imponente Chiesa Nera, il più grande edificio in stile gotico del Sud-Est europeo, che deve il suo nome ad un grande incendio che devastò l’intera città nel 1689 e ne annerì le mura. Ci si addentrerà nel mistero del monte Tampa, con il Tempio dei Daci e nelle leggende del Re Salomone di cui si visiteranno le suggestive pietre di Salomone. D’obbligo un passaggio per la vivace Piazza Sfatului, piena di bistrot e ristorantini, e la Strada Sforii, la strada più stretta d’Europa, la nascosta Sinagoga Neologa e la Strada Republicii, cuore pulsante di shopping e caffè.

Nel pomeriggio, partenza per Piatra Neamt, che per la sua bellezza è chiamata “Perla della Moldavia”.  Dopo cena, visita alMonastero Bistrita che sorge nelle vicinanze, dove sarà possibile assistere ad una tipica cerimonia liturgica alla luce delle candele. Trasferimento in hotel per il pernottamento.

 

25 agosto: BUCOVINA / GURA HUMORULUI

Trattamento: pernottamento e prima colazione.

 

Subito dopo la prima colazione, partenza per la Bucovina, chiamata anche la Terra dei duemila monasteri”. In questa regione sorgono straordinarie chiese di epoca bizantina, che fanno oggi parte del Patrimonio UNESCO, e sono conosciute (forse non quanto meriterebbero) per gli affreschi che impreziosiscono i muri sia interni sia esterni. I monasteri, edificati negli anni del declino dell’impero bizantino, alcuni anche dopo la sua caduta definitiva, sono caratterizzati ognuno da un colore dominante, e dalle storie bibliche rappresentate. Gli affreschi, che narrano storie di santi e profeti, episodi della vita di Gesù, della creazione dell’uomo e del suo destino dopo la morte, erano un mezzo per insegnare ai contadini analfabeti della Bucovina quanto scritto sulla Bibbia.

Lungo la strada si incontrerà il monastero di Agapia, la chiesa di legno del 14° secolo con gli interni dipinti dal più grande pittore rumeno: Nicolae Grigorescu. Si proseguirà poi per il Monastero di Sihestria, immerso nella natura, noto anche per essere stato a lungo la residenza del Monaco Cleopa. Nelle vicinanze sorge il Monastero di Neamt, un vero piccolo gioiello dell’architettura del 15° secolo, appartenente alla Chiesa Ortodossa Rumena. Immancabile una visita al Monastero di Voronet, tra i più belli del mondo, considerato dai critici d’arte la Cappella Sistina della Romania e dell’Est, grazie al suo dipinto principale, che copre l’intera facciata occidentale con “Il Giudizio Universale”. Splendidi affreschi, ricchi di dettagli, una vera Bibbia immersa in un azzurro dalle tonalità davvero uniche: il blu di Voronet. Da non perdere il bellissimo monastero di Moldovita, con gli affreschi esterni meglio conservati. Le sue stupende decorazioni sono ispirate ad una poesia dedicata alla Vergine Maria e al suo intervento a protezione della città di Costantinopoli durante l’attacco persiano del 626 a. C.. Nel 1500 la minaccia ottomana era forte in Moldavia e in questo modo si voleva invocare lo stesso intervento divino. Decorate principalmente in giallo ocra, rosso, verde e blu, le pareti del monastero di Moldovita, costruito nel bel mezzo della foresta, ospitano anche una rappresentazione della genealogia di Cristo. Se possibile, si visiteranno anche il monastero Putna, che conserva oggetti risalenti i tempi di Stefano il Grande ed il monastero di Sucevita, chiamato anche “il gioiello verde” noto per il suo impressionante affresco sulla scala delle virtù.

Trasferimento in hotel a Gura Humorului, per la cena ed il pernottamento.

 

26 agosto: CLUJ NAPOCA 

Trattamento: pernottamento e prima colazione

 Prima colazione e completamento del programma del giorno precedente. Subito dopo pranzato si partirà per Cluj Napoca.  Capoluogo della Transilvania, è oggi una città moderna e multiculturale, uno dei più importanti centri accademici, culturali e industriali della Romania. La città trae le sue origini dall’insediamento dacico di Napuca. Nel II secolo d. C., dopo la conquista della Dacia da parte dei romani, l’insediamento fu rinominato Napoca. Il nome Cluj venne utilizzato per la prima volta nel XII secolo e deriva da Castrum Clus, che è il nome della cittadella che circondava la città. Clus in latino significa chiuso e si riferisce alle colline che cingono la città. Sulla piazza principale si affacciano edifici barocchi, gotici, rinascimentali e neoclassici edificati tra il XVIII e il XIX secolo. Molto bella la chiesa di San Michele, uno dei migliori esempi di architettura gotica del Paese, costruita tra il 1350 e il 1487. Se possibile meritano una visita il Museo Nazionale di Storia della Transilvania, contenente reperti di epoca romana e resti di tombe medievali ed il Museo Farmaceutico, con collezioni di simboli alchemici, polveri medicamentose e bottiglie colorate contenenti sostanze afrodisiache, per giungere poi nelle cantine del palazzo con i suggestivi laboratori medievali.

Tempo libero per gironzolare per la città, trovare un localino tipico per la cena e sistemarsi in hotel per il pernottamento.


27 agosto: BUDAPEST 

Trattamento: pernottamento e prima colazione.

Prima colazione, completamento della visita alla città di Cluj Napoca e partenza per Budapest, dove è previsto l’arrivo in serata, per la cena ed il pernottamento in hotel.

 

 28 agosto: BUDAPEST / UDINE 

Trattamento: prima colazione.

 Prima colazione e tempo libero per la visita alla città.

Nel pomeriggio, partenza per l’Italia con previsione di arrivo in tarda serata.

 



Il viaggio sarà condotto da:

Cristian Pompei, geologo, uno dei massimi esponenti dell’esoterismo rumeno. Personalità di spicco, direttore della rivista “Mondo dei Misteri”. Partecipa a varie trasmissioni televisive in qualità di esperto in tematiche storiche, politiche ed esoteriche. Conduce ritiri e viaggi nei centri energetici e misteriosi del suo paese. Vive e lavora a Bucarest.

 

                                             ==============================

 

Sistemazione delle undici notti presso strutture alberghiere a 4* o di qualità equivalente.

- Quota di partecipazione per persona euro 1750

- Supplemento camera singola euro 305 (per intero periodo);

- Per la prenotazione è necessario un anticipo di euro 400,00.

 

Info e prenotazioni in libreria.